Cambi prematuri

Colta dall’inenarrabile frenesia portata dall’arrivo del sesto mese dell’anno e complice la festività di ieri, mi sono dedicata al cambio del guardaroba. Per chi non lo sapesse, convivo nella stessa stanza con la mia sorella hitleriana (ventidue anni e sentirsene ottantasei) e un piccolo armadio a quattro ante, concepito negli anni settanta per una bambina sola (che poi sarei IO) … Continua a leggere

Tic tac, tic tac…

La mia piccola peste compie quattro anni. Mi sembra ieri che la sua mamma girava col pancione in preda alla voglia di Nutella, ed ora la piccola peste c’ha già la fidanzatina bionda all’asilo. E per il suo compleanno è stata d’obbligo la festa in giardino con gli amichetti, ovvio. La suddetta piccola peste ha fatto il bello ed il … Continua a leggere

Amici e buoi… ma solo dei paesi tuoi?

Non so perché, ma tenere le cosiddette “amicizie a distanza” mi riesce bene. Non per niente, la mia guru è romana de’Roma, conosciuta in quel di Pineto all’età di 15 anni durante una vacanza al mare coi miei. E gli stessi autoctoni pinetesi verranno ad Umbria Jazz anche quest’anno per vedersi un paio di concerti e mangiare la torta al … Continua a leggere

Estate, dove sei?

Giugno alle porte e io non ho ancora MAI messo il costume. Ma si può? La voglia di buttarsi stesi sulle sponde del mio lago a dare un ritocchino al solarium mi alletta molto, nonostante la ciambella che mi porto a spasso all’altezza dell’ombelico. Ma questo tempo, no, non vuole accontentarmi. Da un lato, questo è un vantaggio… ho ancora … Continua a leggere

Trendy addicted

Ok, lo ammetto. Compro Cosmopolitan.Lo attendo (quasi) trepidando. Anzi, di più. Io ho l’abbonamento a Cosmopolitan. Pocket, per la precisione. E tutti i mesi Mariotto il postino me lo porta a casa insieme all’estratto conto della banca ed a altre amenità (come l’estratto conto della banca o le tasse dell’Ordine degli Avvocati)che, francamente, si potebbe anche tenere. E’ divertente, senza … Continua a leggere

Sarà la primavera

Ci sono giorni in cui tutto sembra normale, perfetto ed ordinato. E poi si alza un velo sulla tua quotidianità e ne vedi lo squallore. Il vuoto. La ripetitività. Ci sono giorni in cui pensi di aver sbagliato tutto, di fare sempre casino, di non imbroccare la giusta direzione nemmeno a pagare. Ci sono giorni in cui senti la tua … Continua a leggere

Volevo

Volevo fare un post sulle passeggiate in centro con la bottiglia della Tennent’s in mano, sulla primavera, sull’odore di erba che sale dalla mia campagna quando viene la sera. Volevo scrivere dell’odore della ginestra sbocciata al limitare della macchia e che riempe l’aria come se fosse vivo. Volevo fare un post allegro, sulle scarpe bianche e le maglie scollate, perchè … Continua a leggere

Capire gli uomini? Mi ci impegnerò di più… lo giuro!

Certe volte evitiamo autori o generi per spocchia, per mancanza di umiltà, perchè “Spiacente, ma io leggo solo una certa letteratura di nicchia”. Per lo meno, a me capita. Mi capita alle volte di scartare un libro perchè la recensione non è buona, o anche perchè non mi fido semplicemente dell’autore. A pelle. Figuratevi poi se in mano mi capita … Continua a leggere